Seguici su:Facebook SingleUp Instagram SingleUpYouTube SingleUp

Telefono SingleUp Whatsapp SingleUp

Single è bello: sfatati tutti i falsi cliché

Chi dice che la singletudine sia sinonimo di tristezza è destinato ad essere smentito dalla realtà che ci circonda, una società in rapido cambiamento, in cui tante convenzioni e clichè risultano ormai superati. Con il passare degli anni sono in notevole aumento i single e diminuiscono le coppie. Obiettivo prioritario per molti non è più il matrimonio e la creazione di una famiglia, ma la propria realizzazione personale al di sopra di ogni cosa.

Cambiano le priorità e di conseguenza aumenta il numero dei single

Questo probabilmente è determinato dal fatto che nella società attuale stiamo assistendo ad un mutamento delle priorità. Si va in cerca della propria realizzazione professionale, e stabilità economica che oggi come oggi spesso tarda ad arrivare, ed in molti casi si è più concentrati su se stessi piuttosto che sulla creazione di una famiglia. Secondo i dati Istat aggiornati al 2019, infatti, sono in notevole aumento le famiglie unipersonali. In totale secondo l’istituto di statistica le famiglie sono in aumento, ossia sono 25 milioni e 700 mila, ma nel contempo sono sempre più piccole: aumenta il numero ma diminuisce quello dei suoi componenti.

Cresce il numero dei single: lo specchio di una società che sta cambiando

L’analisi dell’Istat testimonia che le persone sole risultano in costante aumento nel corso degli anni. Secondo Alessandro Rosina, docente di demografia dell’Università Cattolica di Milano “riguardo alla composizione familiare assistiamo all’effetto dell’invecchiamento della popolazione che aumenta il numero dei single, ma anche alle conseguenze di trasformazioni sociali legate ai tempi e ai modi di formazione della famiglia“. In questo hanno un peso determinante l’allungamento dei tempi di uscita dalla famiglia di origine, dall’altra, ha un suo ruolo l’evoluzione della società più dinamica di un tempo, cresciuta nella consapevolezza che ben può essere una fase della vita in cui si può scegliere di vivere da single. Evidenzia Rosina: “Non dobbiamo pensare a una fotografia statica del Paese, bensì a dinamiche che sono alla base di una società che cambia“.

Confrontando i dati di Istat e Censis emerge come, dal 2001 ad oggi, nelle città italiane i single siano addirittura raddoppiati. Nella Capitale ad esempio i single sono passati dal 28%, registrato nel 2001, al 47,5%, mentre a Milano la percentuale è addirittura del 52,8%, con i single che superano del doppio le coppie. La condizione di “singletudine” è in particolare appannaggio delle donne, che costituiscono il 58% di tutti i single censiti.

Lo studio dei due ricercatori Eva C. Luciano e Ulrich Orth condotto in Germania

A fare un’attenta analisi della realtà attuale sono due ricercatori, Eva C. Luciano e Ulrich Orth, che hanno condotto uno studio su 9 mila adulti in Germania dal titolo Transitions in Romantic Relationships and Development of Self-Esteem. I due esperti hanno concluso che i single sarebbero molto più soddisfatti di chi invece ha scelto una vita di coppia. I single hanno dimostrato di godere di un’autostima maggiore rispetto a chi non lo era, di gestire più liberamente la propria vita, di essere più sani ed in salute. Sono risultati più appagati sessualmente, meno stressati rispetto alle coppie con figli. I due ricercatori hanno inoltre rilevato come i single siano più intraprendenti nella ricerca del lavoro e anche più appagati professionalmente, più aperti alle relazioni sociali, ai rapporti di amicizia e verso i parenti, verso la vita e le molteplici esperienze che essa può offrire.

Dedicano più tempo a se stessi, sono più sicuri e consapevoli delle proprie qualità personali. Lo status di single non è più da considerare come una condizione da compatire. Si tratta di una realtà consolidata che presenta molti aspetti positivi al di là di tanti clichè ormai completamente superati. Una decisione assolutamente anticonformista per le vecchie generazioni, una scelta libera e consapevole per i giovani di oggi, talmente diffusa che in molti non hanno potuto far altro che adeguarsi, come per esempio i tour operator che offrono ai propri clienti le più disparate tipologie di viaggi di gruppo per single.

I dati del 124° Congresso annuale della American Psychological Association

Anche i dati emersi durante il 124° Congresso annuale della American Psychological Association, un team di ricercatori dell’Università della California di Santa Barbara, guidati dalla dottoressa Bella DePaulo, ha illustrato i risultati dei propri studi secondo i quali i single sono più felici di chi è in coppia. Gli scienziati hanno riscontrato che i single tendono ad essere mediamente più felici rispetto alle persone che hanno relazioni stabili. Secondo i dati emersi dalla ricerca guidata dalla dottoressa DePaulo, i single tendono ad apprezzare di più le loro vite professionali ed intrattengono più stabili con la propria famiglia e gli amici. I single, abituati a essere autonomi e a contare su loro stessi, sono anche più determinati e decisi nel loro percorso di crescita e sviluppo personale. I single sono meno stressati di chi è in coppia. La vita a due è spesso motivo di litigi che determinano un forte stress nell’individuo, già stressato dalla propria vita lavorativa e di tutti i giorni.

Aumenta il numero dei single che sceglie di viaggiare e concedersi occasioni di relax

Confermano i risultati di questi studi anche i trends che segnalano un aumento dei viaggi di gruppo per single che approfittano anche solo di un weekend per concedersi qualche giorno fuori porta. Avverso un calo di interesse da parte delle coppie di fidanzati verso i viaggi, si riscontra invece la voglia da parte di tantissimi single di festeggiare la propria condizione e godersi appieno la propria libertà.

Liberi da tutto, da obblighi, pensieri, convenzioni i single decidono di celebrare il loro status soddisfacente ed appagante, e di pensare al proprio benessere magari regalandosi un bel viaggio, per conoscere nuovi amici con cui condividere momenti di allegria e spensieratezza. In questo contesto le agenzie di viaggi di gruppo per single sanno bene come soddisfare le esigenze dei clienti single, organizzando per loro magnifici viaggi per tutti i gusti, le tasche e le esigenze, per regalare loro momenti unici di condivisione.

La “singletudine” uno status da condividere in allegria con nuovi amici single

Aumenta il numero dei single che sceglie di regalarsi un viaggio. SingleUp, leader tra le agenzie di viaggi di gruppo per single, offre ai propri clienti tante occasioni per trascorrere un magnifico weekend o settimana con un gruppo di nuovi amici con cui trascorrere giornate di sano relax e divertimento. La libertà e la spensieratezza dell’essere single ci consentiranno di vivere appieno tutte le esperienze che la vita ci può offrire, a partire da un viaggio di gruppo per single l’occasione giusta ed unica per festeggiare la nostra “singletudine” con altre persone simili a noi, piene di vitalità e di energia, con tanta voglia di godersi la vita e tutto ciò di bello che abbia da offrirci.

Ti potrebbe interessare anche: