Seguici su:Facebook SingleUp Instagram SingleUpYouTube SingleUp

Telefono SingleUp Whatsapp SingleUp

Luci d’Artista a Salerno, non solo Natale…

Perché la rassegna più “folgorante” dell’anno non nasce come tradizionale evento natalizio, ma piuttosto come una manifestazione artistica-culturale contemporanea a tutti gli effetti, che, in continuità con le prime installazioni che dal 1998 illuminano la città di Torino, anche il Comune di Salerno ha fatto proprie dal 2006, attirando centinaia di migliaia di turisti.

Ovunque ci sia luce a colorare un buio, ad attrarre sguardi verso l’alto e ad emozionare bambini e adulti, contribuendo a rafforzare l’identità della famiglia, e ovunque ciò crei occasione per incontri umani che sprigionano atmosfere di calore, serenità e allegria, ovunque tutto questo si svolga durante i mesi a cavallo tra un anno e l’altro, ovviamente non può non collegarsi al Santo Natale, ed infatti, di certo, il periodo non è stato individuato a caso.

Una tradizione che diventa Arte

Ma, detto questo, è importante sottolineare il valore della creatività, dell’impegno, della maestria di artigiani come di veri e propri acclamati artisti, che, in collaborazione tra loro, lavorano per mesi alla realizzazione di vere e proprie opere d’arte capaci da un lato di donare alla città un’insolita aurea magica, e dall’altro di stimolare la fantasia dei più piccoli e far riemergere quella degli adulti.

Il tutto, oltre a stupire e ad arricchire già di per sé, è occasione per trasformare, ogni anno da novembre a gennaio, la città di Salerno in un luogo in cui più forme d’arte trovano la scenografia perfetta e ricca di suggestione per manifestarsi e intrattenere ed entusiasmare i visitatori: spettacoli musicali, teatrali e di danza, infatti, contribuiscono a renderlo un evento di alta levatura artistica-culturale, che acquisiscono maggior effetto all’interno delle sfavillanti opere che le circondano.

Perché, per volerla dire col grande Paul Klee, che dell’influenza di forme e colori sull’animo umano qualcosa ne sapeva, “L’arte non riproduce ciò che è visibile, ma rende visibile ciò che non sempre lo è”.

Quest’anno, dal 9 novembre 2018 al 20 gennaio 2019, i temi delle opere che ci affascineranno saranno “Mare, Mito e la Divina Costiera”, il che trasformerà la Villa Comunale in un vero e proprio acquario, abitato da creature marine e pesci, mentre la riproduzione del Tempio di Poseidone adornerà la centrale Piazza Flavio Gioia; Folgoranti limoni della Costiera Amalfitana lungo Corso Vittorio Emanuele richiameranno il simbolo di quella splendida terra, mentre a Piazza della Concordia tornerà la gigantesca Ruota Panoramica, che con i suoi 60 metri è la più alta d’Europa e permette di ammirare un panorama mozzafiato sull’intero scenario delle luci d’artista.

E quando, come sottofondo ad un tale scenario, non manca il rumore del mare che ne delimita il percorso, l’esperienza diventa imperdibile…e indimenticabile! Noi ci saremo, tra amici, per emozionarci tutti insieme e tornare, almeno per qualche giorno, spensierati e felici come quando eravamo bambini.

Ti potrebbe interessare anche: