Seguici su:Facebook SingleUp Instagram SingleUpYouTube SingleUp

Telefono SingleUp Whatsapp SingleUp

Langhe: una bellezza patrimonio dell’Unesco

Innumerevoli sono le bellezze artistiche e naturali dell’Italia, che le hanno consentito di avere uno dei primati nel mondo, ossia di riuscire ad avere il numero più alto di luoghi definiti dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità. La lunga lista comprende monumenti, siti archeologici, città e isole: tutti posti incantevoli ed unici al mondo, ricchi di fascino, suggestione e tradizione!

I luoghi più belli d’Italia dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco

Tra le bellezze italiane che possono far vanto di un titolo così prestigioso troviamo, ad esempio, Piazza del Duomo a Pisa, il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, con i siti archeologici di Paestum, Velia e la Certosa di Padula, il Centro storico Roma, Piazza del Duomo a Pisa, Venezia e la sua Laguna, il Centro Storico di San Gimignano, Ferrara, città del Rinascimento, e il Delta del Po, il Centro storico di Napoli, i Trulli di Alberobello, le Aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata, la Costiera Amalfitana, la Reggia di Caserta.

Val D’Orcia - Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco
Val D’Orcia

Un tuffo tra le bellezze naturali e paesaggistiche del nostro Paese

Tra i posti più incantevoli dell’Italia, dichiarati Patrimonio dell’Unesco, meritano di essere menzionate la Val D’Orcia, una magnifica regione situata nella zona meridionale della Toscana, la città di Matera, un insieme di arte e bellezze naturali, grazie all’architettura irripetibile dei Sassi di Matera, con il Parco delle Chiese Rupestri, e non da ultimi gli splendidi paesi delle Langhe, con i loro paesaggi mozzafiato ed i loro caratteristici borghi, ricchi di storia e tradizioni.

Queste solo alcune delle innumerevoli bellezze artistiche e naturali, che tutto il mondo ci invidia e che sono state insignite di questo prestigioso riconoscimento. Questo patrimonio costituisce l’eredità del passato di cui noi oggi beneficiamo, e che trasmetteremo alle generazioni future, un bene dal valore assolutamente inestimabile.

Alcuni tra i criteri per la definizione di Patrimonio Mondiale dell’Umanità

Per essere inseriti nella Lista i siti devono essere di eccezionale valore universale e rispondere ad almeno uno dei 10 criteri previsti nelle Linee Guida Operative. Tra questi vi è quello di costituire un capolavoro del genio creativo dell’uomo, oppure mostrare un importante interscambio di valori umani in un lungo arco temporale o all’interno di un’area culturale del mondo, sugli sviluppi dell’architettura, nella tecnologia, nelle arti monumentali, nella pianificazione urbana e nel disegno del paesaggio.

Oppure ancora costituire un esempio straordinario di una tipologia edilizia, di un insieme architettonico o tecnologico o di un paesaggio che illustri uno o più importanti fasi nella storia umana. Questi solo alcuni dei 10 criteri in base ai quali viene conferito il prestigioso riconoscimento.

Le Langhe: un percorso tra benessere, natura, e prelibatezze enogastronomiche
Langhe

Le Langhe: un percorso tra benessere, natura, e prelibatezze enogastronomiche

Nel 2014 i Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato sono stati riconosciuti come parte integrante del Patrimonio Mondiale, attribuendo l’eccezionale valore universale al paesaggio culturale piemontese. Il riconoscimento è stato ottenuto da questi paesaggi vitivinicoli come “eccezionale testimonianza vivente della tradizione storica della coltivazione della vite, dei processi di vinificazione, di un contesto sociale, rurale e di un tessuto economico basati sulla cultura del vino“, a testimonianza del profondo legame tra il territorio, il patrimonio costruito degli insediamenti, e l’attività agricola che hanno trasformato il paesaggio.

Le Langhe, con i loro splendidi paesaggi, sono un luogo unico da visitare. Situate nella sub-area geografica del basso Piemonte, tra le province di Cuneo e Asti, comprendono i Paesi delle Langhe a bassa quota, zona di vini e tartufo, quelli ad alta quota dove dominano i boschi e la coltivazione della pregiata varietà di nocciole, le Langhe Astigiane, zona nel sud della provincia di Asti, con un picco di 851 m nel comune di Seròle.

I paesaggi ed i paesi delle Langhe sono spettacolari in tutte le stagioni, ma è in autunno che riescono a regalare il meglio ai loro visitatori, in termini di atmosfere, bellezza, delizie enogastronomiche. I loro splendidi castelli, le valli, i borghi, le enoteche rendono quest’area una delle più suggestive d’Italia. Barolo, Grinzane Cavour, Serralunga e La Morra sono alcuni dei borghi più rinomati e caratteristici di questa zona, alcuni dei quali insigniti della Bandiera arancione del Touring Club Italiano. Barolo, in particolare, grazie al celebre vino che vi si produce, è conosciuto in tutto il mondo. Tanti turisti vi si recano per apprezzare e gustare questo vino straordinario.

Una tappa ad Alba, tra cultura, bellezze paesaggistiche e antichi sapori

Tra i posti più suggestivi c’è la città di Alba, adagiata nello splendido scenario naturale delle Langhe, di cui è la capitale storica ed economica, una città ricca di cultura, storia e tradizioni, e di reperti archeologici. La città è conosciuta per le sue bellezze, i suoi panorami mozzafiato, ed i suoi prodotti gastronomici, tra cui il tartufo e il vino.

Tra le bellezze storiche ed artistiche troviamo il suggestivo Duomo, ricostruito in stile gotico, con il suo caratteristico campanile da cui ammirare il panorama della città; la Chiesa di San Giovanni Battista che racchiude innumerevoli opere d’arte; il Museo Federico Eusebio, che preserva manufatti dalla Preistoria all’epoca romana, e possiede una sezione dedicata alla storia naturale.

Fiera Internazionale del Tartufo Bianco
Tartufo Bianco d’Alba

La Fiera Internazionale del Tartufo Bianco

Alba è rinomatissima per la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco, che si svolge quest’anno dal 10 ottobre all’8 dicembre 2020.  Fulcro della Fiera è il Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba, il luogo ideale in cui poter acquistare magnifici esemplari di Tuber magnatum Pico, selezionati dai giudici di Analisi Sensoriale del Tartufo, formati dal Centro Nazionale Studi Tartufo. L’Alba Truffle Show, poi, sarà pronto ad accogliere le creazioni gourmet di grandi firme della cucina nazionale e internazionale.

In programma anche i seminari di Analisi Sensoriale del Tartufo e le Wine Tasting Experience dedicate ai grandi vini di Langhe, Monferrato e Roero. Durante tutti i weekend della Fiera saranno presenti chef nazionali e internazionali, cuochi del territorio, designer, artisti accomunati dalla passione per il tartufo, la cultura del buon cibo!

Ponte dell’Immacolata di SingleUp nelle Langhe

SingleUp, tour operator leader nell’organizzazione di viaggi per single, ha organizzato per te un lungo Ponte dell’Immacolata Food & Wine nelle Langhe dal 5 all’8 dicembre 2020, per farti vivere un’esperienza davvero unica! Il soggiorno è previsto in un hotel 4 stelle al centro di Alba, e l’offerta comprende cene tipiche, e degustazione in cantine della zona, accompagnati dal Tour Leader ed in compagnia di tanti amici single. Le atmosfere autunnali ed i sapori unici di queste magnifiche terre sapranno regalarti emozioni indescrivibili!

Potrai passeggiare tra vigneti, colline, borghi, castelli, ed assaporare i cibi ed i vini DOC della tradizione enogastronomica di questa terra. Un posto magico per chi vuole rilassarsi ed abbandonarsi ai sani piaceri della vita! Regalati un lungo Ponte dell’Immacolata per single nelle Langhe, uno dei posti più incantevoli del nostro Paese, per vivere un’esperienza sensoriale unica ed indimenticabile!

Ti potrebbe interessare anche: